Chiesa di Sant'Antonio

Tipo
Chiesa
Nazione
Italia
Regione
Abruzzo
Provincia
L'Aquila
Comune
L'Aquila

Descrizione

La chiesa sorge nel luogo dove si trovava un antichissimo ospedale intitolato a Sant'Antonio fuori Porta Barete, forse antecedente alla costruzione di L'Aquila. Il convento e l'ospedale furono utilizzati fino alla fine del '5oo,quando furono venduti a privati. Sono ancora oggi individuabili l'impianto strutturale del complesso, il chiostro e la chiesetta ad esso annessa. La chiesa, che conserva il suo carattere religioso, fu edificata nel XII sec. e subì nel tempo diverse modificazioni, tanto è vero che solo il fronte dell'edificio conserva l'apparecchio aquilano del '200 con le tipiche caratteristiche del tessuto murario.. La facciata probabilmente non corrisponde a quella originaria, scelta quando la chiesa era utilizzata dall'ospedale e dal convento, ma è il fianco di sinistro che è stato trasformato per permettere l'ingresso dall'esterno.L'Antinori riporta la scritta di una lapide che fissa nel 1309 la variazione dell'ingresso.Su di esso si apre un portale del 1308, che, secondo il Gavini, costituisce un caposaldo della storia artistica aquilana,per importanza, ricchezza e fantasia nella decorazione dell'architrave e dei capitelli.Pur appartenendo ancora alla tradizione lombarda della regione, lo schema architettonico di questo portale se ne distacca per lo sforzo nella ricerca di forme nuove ed eleganti, arricchite dalla presenza di uccelli, animali e figurine che affollano la decorazione. L'interno a pianta quadrangolare coperto da una soffittatura piana, con pareti segnate da paraste, non corrisponde a quello originario, che probabilmente era a croce greca.