Chiesa della Madonna del Carmine

Tipo
Chiesa
Nazione
Italia
Regione
Abruzzo
Provincia
L'Aquila
Comune
L'Aquila

Descrizione

Denominata S. Maria di Assergi dagli abitanti di quel castello che ne curarono la costruzione, conserva dell’epoca medioevale solamente la parte inferiore della facciata, compreso il portale, ornamento di notevole interesso. La facciata del secolo XV, tranne il coronamento, andato perduto nel rialzamento del XVIII sec. mantiene l’antica composizione, con la bella cortina concia di calcare chiaro, spartita in senso orizzontale da una cornice di tipo romanico e conclusa ai lati senza i tradizionali pilastri angolari. Tra il maggior spicco dal portale, unico elemento di un qualche rilievo appartenete a quel modesto gruppo del quale fa parte S. Maria del Guasto. Il portale deriva da un antico schema romanico esemplato e documentato al 1308 in S. Antonio fuori Porta Romana.E’ da considerarsi però una povera replica di quello di S. Maria degli angeli, databile agli inizi del XV sec..La decorazione dell’architrave, imperniata sul motivo dell’Agnus Dei, e più rozza nell’impostazione del disegno e soprattutto nella tecnica di esecuzione del rilievo.Il diverso tipo di tralci di vite a sinistra e d’accanto a destra, non trova un giusto equilibrio compositivo:nè l’Agnello al centro, meno bello di quello ora fuori Porta Napoli, riesce a mediare ponendosi come elemento di congiunzione.