Chiesa di San Francesco

Tipo
Chiesa
Nazione
Italia
Regione
Abruzzo
Provincia
L'Aquila
Comune
Castelvecchio Subequo

Descrizione

Una leggenda racconta che S. Francesco d’Assisi, durante un viaggio si fermò a Castelvecchio Subequo, ospite del conte Roggermone, che gli donò un pezzo di terra, dove il frate fondò un convento. La chiesa, consacrata nel 1288 dal cardinale Geraldo di Parma, si presenta all’interno suddivisa in tre navate da archi a tutto sesto impostati su pilastri su pietra concia a sezione ottagonale. Le volte delle navate laterali conservano forse l’originale copertura a crociera, mentre la navata centrale presenta una voltatura più recente, che cela l’antica orditura in legno con archeggiature. Il presbiterio è limitato da arcate su piloni con semicolonne addossate nel varco centrale. Il coro e la parte destra del transetto sono le zone che maggiormente hanno conservato l’impianto duecentesco. Nella parete di fondo dell’abside, che presenta tracce di affreschi, si apre un finestrone a doppia strombatura. La facciata, a coronamento orizzontale, subì aggiunte barocche nel 1647 come attesta la data incisa nel finestrone rettangolare.