Cappella del Palazzo di Margherita d'Austria

Tipo
Palazzo
Nazione
Italia
Regione
Abruzzo
Provincia
L'Aquila
Comune
Dogliola

Descrizione

La cappella faceva parte della torre del Palazzo che fu da prima residenza del Capitano di giustizia e che subì nel 1573 interventi di rifacimento per adattarla a dimora di Margarita d’Austria, figlia naturale di Carlo V. La sovrana, prima moglie di Alessandro de’Medici e poi di Ottavio Farnese, fu governatrice dei Paesi Bassi e degli Abruzzi. La torre, che si erge al fianco sinistro del palazzo, fu costruita tra il 1254 e il 1347. Originariamente era alta 52m, intorno al 1549 venne in parte abbattuta, e conservò soltanto il poderoso basamento. Alla sua sommità venne issata una gabbia di ferro per le esecuzioni capitali. Nel 1374 fu dotata di un orologio pubblico, che nel suo genere costituisce il terzo in Italia, dopo quello di Firenze e Ferrara. L’orologio è collegato ad una campana del peso di 7t., Posta sulla torre già fin dal 1320 che costituisce l’emblema della città con i 99 rintocchi un’ora dopo il vespro a ricordo dei 99 castelli che contribuirono alla fondazione della città. La cappella, realizzata al primo piano, ospitava i condannati alla vigilia delle esecuzioni capitale. Attualmente è usata come magazzino e conserva importanti resti pittorici della fine del ‘500 attribuiti a Pompeo Cesura.