Madonna con Bambino, S. Agostino e la Maddalena

Madonna con Bambino e Santi
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Dipinto
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Arte Sacra
Collezione
Cappelli
Materia e tecnica
Olio su tela
Autore
Santafede Fabrizio (Napoli 1560-1634)
Datazione
Sec. XVI
Provenienza
San Demetrio ne' Vestini (AQ) - Palazzo Dragonetti Cappelli
Dimensioni
h. 180 cm, lungh. 135 cm.
Diritti oggetto digitale
PSAE AQ

Descrizione breve

La Madonna, al centro del dipinto, siede con il Bambino sulle ginocchia; alla sua destra si trova la Maddalena, e alla sua sinistra S. Agostino, in abiti vescovili e con un libro in mano. La tiara, il pastorale e la stola sono poggiati su un libro in primo piano a destra. Sullo sfondo nuvoloso angeli e cherubini. Sul libro aperto si trova un'iscrizione: "Non esset dei/hominum a me: ...in intero Virginis/...esset".

Collocazione attuale: Abbazia di Santo Spirito al Morrone - Sulmona

Bibliografia

E. CARLI, Segnalazioni di pittura napoletana, in "L'Arte", a. XIV, fasc. III, vol. IX, luglio 1938, pag. 279.

G. PREVITALI, La pittura del Cinquecento a Napoli e nel Vicereame, Torino 1978, pag. 156.

C. RESTAINO, La giovinezza di Fabrizio Santafede in "Prospettiva", 57 -60 (1989-1990), scritti in ricordo di Giovanni Previtali, Vol. II, pagg. 95 -96.

P. LEONE DE CASTRIS, Pittura del Cinquecento a Napoli, 1573-1606: l'ultima maniera, Napoli 1991, pag. 262.

E. CARLI, Arte in Abruzzo, Milano 1998, pag. 258.

L. ARBACE (booklet a cura di), Oltre Caravaggio. Pittura del seicento in Abruzzo tra Roma e Napoli, 2013, pag. 32, 43, cat. 33.

A. GIOSIA, Scheda in Oltre Caravaggio. Pittura del Seicento in Abruzzo tra Roma e Napoli, catalogo della mostra a cura di L. Arbace, Napoli, Dicembre 2014, pagg. 52-54.

 

Commenti

L'opera è stata attribuita a Santafede da Carli (1938), che l'accostò ad altre opere dello stesso pittore: la "Madonna e Santi" nella chiesa dei Santi Severino e Sossio a Napoli, e il "Bagno del Bambino" nella chiesa dei Girolamini della stessa città. L'attribuzione è nuovamente sostenuta dal Previtali, che la avvicina alla Madonna col Bambino, S. Anna e S. Gaetano Thien presente nella galleria Harrach di Vienna (Previtali, 1978).