Madonna del Latte

Madonna del latte
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Dipinto
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Arte Sacra
Materia e tecnica
Tempera su tavola
Autore
Gentile da Rocca di Mezzo
Datazione
Sec. XIII (datata 1283)
Provenienza
Fossa (AQ) - Chiesa di Santa Maria ad Cryptas  - Visualizza sito
Dimensioni
169 x 145 (comprese le ante) x 3 cm.
Diritti oggetto digitale
Soprintendenza PSAE - AQ

Descrizione breve

L’icona è costituita da tre pannelli; la tavola centrale raffigura la Vergine seduta su un trono decorato da fasce a motivi geometrici e vegetali. Maria, in posizione frontale, allatta il Bambino seduto sulla gamba sinistra e raffigurato in atto benedicente, mentre con la mano sinistra mostra una tavoletta dove si legge: EGO SUM/LUX/MUDI/…. Il fondo, decorato con motivi geometrici, è delimitato da una fascia di girali fogliacei; in basso è l’iscrizione: AD MCC OCTOGESIM. III GENTILE D. ROCCA MEDI.

Collocazione attuale: Museo d'arte sacra della Marsica - Castello Piccolomini di Celano (AQ).

Bibliografia

G.MATTHIAE, Pittura medievale abruzzese, Milano 1969;pag.42
V.PACE,La pittura del ‘200 e del ‘300 in Abruzzo e Molise, in La pittura in Italia-Il Duecento e il Trecento, Electa, Milano 1985;pag 443
M.ANDALORO, Studi sull’arte medievale in Abruzzo, Dispense a cura di J.Carlettini, Università G.D’Annunzio-Chieti, A.A. 1988-89;pag.63
M.ANDALORO, Connessioni artistiche fra Umbria meridionale e Abruzzo nel Trecento, in Dall’Albornoz all’età dei Borgia: questioni di cultura figurativa nell’Umbria meridionale, Atti del Convegno di Studi, Terni 1990;pag312
E. CARLI, Arte in Abruzzo, Venezia 1998; pag.27
V.LUCHERINI,Pittura tardoduecentesca in Abruzzo , Dialoghi di storia dell’arte 8/9,1999, pagg.80/89
V.LUCHERINI,Un raro tema della pittura abruzzese del Duecento:la Madonna Regina allattante, in Medioevo:i modelli; Atti del Convegno internazionale di studi, Parma 27 Settembre-1 ottobre 1999,A.C.Quintavalle(a cura di), Milano 2002;pag.684
E.SANTANGELO, Castelli e tesori d'arte della Media Valle dell'Aterno : Fossa, Ocre, San Demetrio ne' Vestini, Sant'Eusanio Forconese, Villa Sant'Angelo, Edizioni CARSA 2002, pagg.34-35
D.PICCIRILLI,Committenza francese in Abruzzo nella prima età angioina, in L’Abruzzo in età angioina.Arte di frontiera tra medioevo e rinascimento, Atti del Convegno internazionale di studi- Chieti,2004;Silvana editoriale 2005;pag.55
A.TOMEI, Il Duecento e il Trecento, in Abruzzo terra di meraviglie della natura e della civiltà, Giunti editore, Firenze- Milano 2008 ;pag.213
C.PASQUALETTI, Un anno d’arte.Dodici mesi illustrati dagli artisti della provincia dell’Aquila,Provincia dell’Aquila 2008
F.BOLOGNA, Le arti nel monastero e nel territorio di S.Angelo d’Ocre, in S.Angelo d’Ocre a cura di C.Savastano,Verdone editore , 2009, pag.196
A. DEL PRIORI, Scheda in AA.VV.“ L’Aquila bella mai non po’ perire”, Catalogo della Mostra , Gangemi editore,Roma 2009
C.PASQUALETTI, Le arti figurative all’Aquila nel basso Medioevo in AA.VV. L’Aquila bella mai non po’ perire, Catalogo della mostra,Gangemi editore, Roma 2009
S.PAONE-A.TOMEI, La pittura medievale nell’Abruzzo aquilano,Silvana editoriale,2010,pagg.51-52
L.ARBACE, Antiche Madonne d’Abruzzo. Dipinti e sculture lignee medievali dal Castello dell’Aquila,Allemandi editore, Torino 2010, pagg.74-75
L.ARBACE, La sapienza risplende. Madonne d’Abruzzo tra Medioevo e Rinascimento, Allemandi editore, Torino,2011, pagg.74-75

Soprintendenza B.S.A.E. dell’Abruzzo, Scheda OA,s.d.

 

Commenti

La presenza della data e del nome dell’autore costituisce l’eccezionalità dell’opera, che per questo rappresenta un caposaldo nella produzione artistica abruzzese del Medioevo. Un recente restauro ha consentito di confermare che Gentile da Rocca è da identificare con uno dei maestri operanti nel cantiere tardo-duecentesco di S. Maria ad Cryptas presso Fossa (AQ).