Tobia guarisce il padre Tobi dalla cecità

Il ritorno di Tobiolo
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Dipinto
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Arte Sacra
Collezione
Cappelli
Materia e tecnica
Olio su tela
Autore
Bottega di Bernardo Cavallino
Datazione
Sec. XVII (prima met
Provenienza
San Demetrio ne' Vestini (AQ) - Palazzo Dragonetti Cappelli
Dimensioni
h. 130 cm, lungh. 104 cm
Diritti oggetto digitale
PSAE AQ

Descrizione breve

Tobiolo ritorna accompagnato dall'arcangelo Raffaele presso il padre Tobia, vecchio e cieco. Secondo il racconto biblico, Tobiolo, su suggerimento dell'arcangelo, fece riacquistare la vista al padre, spalmandogli sugli occhi il fiele di un pesce ucciso durante il viaggio. Sulla destra la madre con una veste giallo oro e una donna, in secondo piano, che potrebbe essere individuata nella giovane sposa Sara.

Collocazione attuale: Abbazia di Santo Spirito al Morrone - Sulmona

Bibliografia

E. CARLI, Segnalazioni di pittura napoletana, in "L'Arte" 41, 1938, pag. 256 e pagg. 261-262

Piccola guida della pittura napoletana del ‘600-‘700-‘800, catalogo della mostra, Napoli 1938, pag. 319

Bernardo Cavallino, catalogo della mostra, Napoli 1985, pagg. 224-225, cat. D.8, D. 14, con letteratura

E. CARLI, Arte in Abruzzo, Milano 1998, pagg. 250-253

L. ARBACE (booklet a cura di), Oltre Caravaggio. Pittura del seicento in Abruzzo tra Roma e Napoli, 2013, pag. 42, cat. 27

N. SPINOSA, Grazia e tenerezza in posa. Bernardo Cavallino e il suo tempo 1616-1656, Roma 2013, pag 408, cat B.5-B5.1, e al cat. B6-B6.1

V. FARINA, Scheda in Oltre Caravaggio. Pittura del Seicento in Abruzzo tra Roma e Napoli, catalogo della mostra a cura di L. Arbace, Napoli, Dicembre 2014, pagg. 82-85 .

 

Commenti

Esposto alla Mostra napoletana del 1938 come opera di Bernardo Cavallino, il Carli (1938) lo ritiene copia da un originale perduto del Cavallino, databile intorno al 1640-1645, e vi nota una "sottile e tuttavia  percettibile accademizzazione" che gli permette di riferirlo alla mano di Andrea VAccaro