Cristo crocifisso con la Vergine, San Giovanni Evangelista e la Maddalena

La crocifissione con la Vergine, S. Giovanni Ev. e la Maddalena
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Dipinto
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Arte Sacra
Materia e tecnica
Olio su tela
Autore
Ignoto fiammingo
Datazione
1570 circa
Provenienza
L'Aquila - Chiesa di Santa Maria Maddalena
Dimensioni
h. 257cm, largh. 218 cm
Diritti oggetto digitale
PSAE AQ

Descrizione breve

Contro il cielo scuro, nuvoloso, è raffigurato Cristo Crocifisso; in basso è la Maddalena (veste bianca, manto giallo) che abbraccia la croce, ai lati sono la Madonna (veste rosa e manto azzurro chiaro) e S. Giovanni (veste bruno-dorata e manto bianco). In primo piano è raffigurato un teschio, in fondo la città di Gerusalemme.

L'opera è attualmente presso l'Abbazia di Santo Spirito al Morrone, località Badia, Sulmona (AQ)

Restauro: Ditta Ercolani - Roma

 

Bibliografia

 

Opere del Museo Diocesano consegnate in deposito alla Soprintendenza ai Monumenti dell’Aquila, 5 luglio 1966, pag. 10, n. 135

M. MORETTI, Museo Nazionale d'Abruzzo, L'Aquila 1968, pag. 160

E. FADDA, Scheda in La bellezza inquieta. Arte al tempo di Margherita d’Austria a cura di L. Arbace, Allemandi editore 2013, pag. 66

Commenti

La tela, proveniente dalla distrutta chiesa di Santa Maria Maddalena (scheda del Bologna; Moretti 1968, 1971), poi nel Museo Diocesano, fu consegnata in deposito alla Soprintendenza nel 1966. Si tratta, come hanno notato il Bologna e il Moretti (1968), di un'opera fiamminga, vicina alla crocifissione di San Bernardino, riferibile alla fine del secolo XVI. Il Moretti ricorda anche la ricca cornice intagliata.