San Giacomo Minore Apostolo

San Giacomo Minore apostolo
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Dipinto
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Arte Sacra
Materia e tecnica
Olio su tela
Autore
Bedeschini Giulio Cesare
Datazione
Sec. XVII (prima metà)
Provenienza
L'Aquila - Chiesa di San Domenico, Museo di Arte Sacra
Dimensioni
h. 302 cm, largh. 170 cm
Diritti oggetto digitale
PSAE AQ

Descrizione breve

Entro un'incorniciatura architettonica grigia è raffigurato il Santo a figura intera, con i suoi attributi, il libro e il bastone. Ha la veste grigia e il manto rosa con risvolti azzurri. In alto sono due angeli, tra le nubi, con la palma del martirio e la corona.

Bibliografia

A. LEOSINI, Monumenti storici artistici della città di L'Aquila, L'Aquila 1848, pp. 47-48, nota 1.

A. SIGNORINI, La Diocesi di Aquila, L'Aquila 1868, II, p. 269.

T. BONANNI, Guida storica dell'Aquila e suoi contorni, L'Aquila 1874, p. 48.

BINDI, Artisti abruzzesi, Napoli 1883, p. 57.

M.O. BONAFEDE, Guida della città dell'Aquila, L'Aquila 1888, p. 149.

L. RIVERA, Raffaello e varie memorie attinenti al'Abruzzo e a Roma, in "Bullettino della Regia Deputazione di Storia Patria", XI-XIII, 1920-1922, p. 325, nota 2.

Tele ritirate dalla chiesa di San Biagio in L'Aquila e di pertinenza della chiesa parrocchiale di San Domenico, 27 novembre 1935, n. 7.

, 27 novembre 1935, n. 7.

M. MORETTI, Museo Nazionale d'Abruzzo nel Castello Cinquecentesco dell'Aquila, L'Aquila 1968, p. 152.

M. MORETTI, Guida al castello Cinquecentesco e al Museo Nazionale d'Abruzzo in L'Aquila, L'Aquila 1971, p. 87.

 

 

Commenti

Il santo raffigurato in questa tela è indicato dal Moretti (1968; 1971) come San Giacomo Minore. Nell’elenco delle tele ritirate nel 1935 dal Museo Diocesano dalla chiesa di San Biagio, di pertinenza della chiesa parrocchiale di San Domenico è citato un dipinto raffigurante San Giacomo, mai citato in quella sede. Nella chiesa di San Domenico, nella cappella del Rosario, si trovava, invece, un San Giuda Taddeo di Giulio Cesare Bedeschini, menzionato dalla letteratura locale (Leosini 1848; Signorini 1868; Bonanni 1874; Bindi 1883; Bonafede 1888; Rivera 1920-1922) che forse si può identificare con questo dipinto, indicato solo più tardi come San Giacomo Minore. D’altronde gli attributi del bastone e del libro possono riferirsi a tutti e due gli apostoli.