Carlo d'Angiò ai piedi della Vergine e San Tommaso d'Aquino

Carlo d'Angi? ai piedi della Vergine e S. Tommaso
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Dipinto
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Arte Sacra
Materia e tecnica
Olio su tela
Autore
Damini Vincenzo
Datazione
1741
Provenienza
L'Aquila - Chiesa di San Domenico
Diritti oggetto digitale
PSAE AQ

Descrizione breve

Il dipinto rappresenta Carlo d'Angiò in primo piano sulla destra, inginocchiato ai piedi della Vergine seduta fra le nuvole con accanto San Tommaso d'Aquino.

Bibliografia

M. MORETTI, Museo nazionale d'Abruzzo nel Castello cinquecentesco dell'Aquila, L'Aquila 1968, p. 201.

Commenti

L'opera è firmata e datata: 'Vincenzo Damini Veneziano 1741'; in essa, accanto a lontani ricordi della pittura veneta, perlopiù nella struttura compositiva, risulta predominante l'influsso dell'arte di Solimena, che il Damini conobbe - secondo quanto sostiene Moretti - durante un viaggio non documentato a Napoli. La figura meglio riuscita è certamente quella di Carlo d'Angiò, realizzata con una certa libertà ed un disegno abbastanza preciso. Le altre figure, invece, in particolare San Tommaso, sono poco equilibrate, cariche di un colore che le appesantisce e le rende quasi goffe.