La Maddalena

Maddalena
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Dipinto
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Arte Sacra
Materia e tecnica
Olio su tela
Datazione
Sec. XVIII (prima metà)
Provenienza
L'Aquila - Arcivescovado
Dimensioni
h. 100 cm, largh. 75 cm
Diritti oggetto digitale
PSAE AQ

Descrizione breve

La tela raffigura la Maddalena seduta in meditazione avvolta nella parte inferiore da un pesante panneggio. In lontananza sulla destra si scorge il Calvario.

Bibliografia

M. MORETTI, Museo Nazionale d'Abruzzo nel castello cinquecentesco, L'Aquila 1968, p. 199.

Commenti

L'opera di qualità non molto alta, è stato collegata dal Moretti (1968-71) alla maniera di Lorenzo de Caro, e ancor più di Giovambattista Ricci, al quale il dipinto potrebbe appartenere. Gerardo Casale (autore della scheda catalografica) ritiene tuttavia che, ad un attento esame, entrambe le proposte sembrano inaccettabili: il dipinto, infatti, non possiede la grazia raffinata e l'eleganza pittorica che contraddistinguono la produzione del De Caro, e si distingue per una certa rozzezza dei particolari e per una stesura a larghe macchie cromatiche. Il dipinto può dunque essere attribuito ad un artista di formazione napoletana, ma provinciale nelle sue realizzazioni, attivo nella metà del XVIII, vicino ai modi di Solimena.