San Benedetto e Santa Scolastica sorpresi dal temporale

S. Benedetto e S. Scolastica sorpresi dal temporale
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Dipinto
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Arte Sacra
Materia e tecnica
Olio su tela
Autore
Ruther Carlo
Datazione
Sec. XVII (ultimo quarto) - sec. XVIII (primi anni)
Provenienza
L'Aquila - Municipio
Dimensioni
h. 78 cm, largh. 98 cm
Diritti oggetto digitale
PSAE AQ

Descrizione breve

Intorno ad un tavolo, coperto da una tovaglia verde, siedono tre figure: al centro santa Santa Scolastica, in vesti benedettine; a destra San Benedetto, e a sinistra un monaco. Un altro monaco, in piedi sulla destra, ed una monaca assistono alla scena. A sinistra è raffigurato un cielo nuvoloso solcato da un lampo.

Bibliografia

M. MORETTI, Museo Nazionale d'Abruzzo nel castello cinquecentesco, L'Aquila 1968, p. 174.

Commenti

Menzionato nell'inventario di quadri conservati nel Palazzo Municipale de L'Aquila tra le opere di antica proprietà comunale, questo dipinto è citato dal Bonafede (1888) tra le opere di Carlo Ruther. E' stato pubblicato dal Moretti (1968; 1971) che, collegandolo al quadro raffigurante San Benedetto che recupera la zappa nella palude, di analoghe dimensioni, lo riconduce al Ruther e vi ravvisa legami con l'ambiente genovese di ascendenza rubensiana. Quest'opera di soggetto benedettino, come le altre riferite allo stesso autore, è da ritenersi eseguita dal Ruther durante il suo soggiorno aquilano, cioè nell'ultimo quarto del XVII secolo.