Piatto da questua

Piatto da questua, sec. XVI
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Corredo liturgico
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Oreficeria e tessuti
Materia e tecnica
Ottone
Datazione
Sec. XVI
Provenienza
L'Aquila - ex Museo Civico
Diritti oggetto digitale
PSAE AQ

Descrizione breve

Il piatto è in ottone sbalzato con tracce di argentatura e presenta al centro l'immagine di un grifo alato che regge tra gli artigli un cartiglio con la scritta "S. Marcus", oggi poco leggibile.La decorazione a fasce concentriche presenta alcuni motivi stilizzati e altri a treccia con fogliame. Il bordo è percorso da una scritta in lettere capitali latine di difficile interpretazione.

L'opera è attualmente presso il Castello Piccolomini di Celano (AQ).

Bibliografia

Leopoldo Gmelin, L'oreficeria medioevale negli Abruzzi, Teramo 1891.

Commenti

Il piatto è pervenuto dall'ex Museo Civico cittadino ma se ne ignora la originaria ubicazione. Il tipo di decorazione e lo stile del grifo alato sembrano ricondurre la datazione al XVI secolo. L'immagine del grifone, introdotta dall'Oriente, unisce i caratteri simbolici del leone e dell'aquila e quindi, appartenendo allo stesso tempo al cielo e alla terra, può divenire simbolo delle due nature di Cristo.