CIL IX 3444

Iscrizione funeraria
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Iscrizione funeraria
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Archeologica
Materia e tecnica
Pietra
Autore
Provenienza
Peltuinum
Dimensioni
cm 23 x 41
Diritti oggetto digitale
Soprintendenza PSAE AQ

Descrizione breve

C(aius) APO[NIUS]

C(ai) L(ibertus) AN[ . . .]

PAEN[(ularius)]

SIBI ET [ . . .]

5 P(ubli) L(ibertae) GAL[ LAE] [CON]

CUBIN[AE] ET

LIBER[TIS]

Caio Aponio

An[ . . .] liberto di Caio

Penulario,

per se e per [ . . .]

Gal[ . . .] liberta di Publio,

compagna, e

per i suoi liberti

Commenti

Cippo in pietra molto frammentato rinvenuto a Peltuinum.

r 2: Il personaggio Caio Aponio è probabilmente di origine amiternino dal momento che il gentilizio è molto diffuso in questo territorio come in CIL IX 4374 (C. Aponius Celer); CIL IX 4322 (C. Aponius Sabinus) o in un’iscrizione inedita (Q. Aponius Narcissus). Da Peltuinum proviene anche un’altra iscrizione che ricorda due donne proprietarie fondiarie nella città (CIL IX 3446). (Segenni, p.53)&nbs
Testimonianze di questo gentilizio sono presenti anche a Marruvium (CIL IX 3727); Pinna (CIL IX 3363); Forum Novum (CIL IX 4777); Cupra Marittima (CIL IX 5293).
r 3: …paenularius: termine che deriva dall’abito corto che in genere indossavano gli artigiani, in questo caso si tratta forse di un sarto.