CIL IX 5959

CIL IX 5959
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Iscrizione commemorativa
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Archeologica
Materia e tecnica
Pietra
Autore
Provenienza
Foruli (Scoppito)
Dimensioni
cm 80 x 145
Diritti oggetto digitale
Soprintendenza PSAE AQ

Descrizione breve

TI(iberius) CLAUDIUS Tiberio Claudio,

DRUSI F(ili) CAESAR figlio di Druso, Cesare

AUG(ustus) GERMANICUS Augusto Germanico

PONTIF(ex) MAX(imus) TR(ibunicia) POT(estas) Pontefice Massimo, con Tribunicia Potestà

5 VIII CO(n)S(ul) III IMP(erator) XI P(ater) P(atriae) 7 volte Console, per 3 anni Imperatore, per

ENSOR DESIGNAT(us) 11 Padre della Patria, eletto Censore,

VIAM CLAUDIAM NOVAM a Via Claudia Nova

A FORULIS AD CONFU da Foruli alla confluenza

ENTIS ATERNUM ET dell’Aterno con il Tirino

TIRINUM PER PASSUM rispettivamente per passi

XXXXVII CLXXXXII 47 e 192

STERNENDAM CURAVIT si preoccupò che fosse lastricata.

Commenti

Lastra in pietra (cm 80 x 145) rinvenuta a Foruli.
Il testo è datato al 48 d.C
Iscrizione che commemora l’imperatore Claudio e la realizzazione della strada di collegamento fra la zona montuosa ed interna dell’Abruzzo e quella costiera, nota come “Claudia Nova”.

r 1-6: Titolatura dell’imperatore Tiberio Claudio. Claudio ebbe potestà tribunizia nel 48 d. C. fu fatto censore nel 47 – 48 d.C..
r 8-10: “…ad confluentes Aternum et Tirinum”, termine che indica la confluenza dei fiumi nella località Bussi sul Tirino.
r 10: il passo romano corrisponde alla misura di metri
r 12: Sternendam viam curavit: termine tecnico per indicare la lastricazione di una strada.