Pace

Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Corredo liturgico
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Oreficeria e tessuti
Materia e tecnica
Argento, rame dorato
Datazione
Sec. XVI
Provenienza
L’Aquila — Chiesa di Santa Apollonia

Descrizione breve

La pace è costituita da un’edicola architettonica in bronzo e rame con placchetta centrale in argento sbalzato recante la scena dell’Adorazione dei Magi. Davanti ad un’architettura fatiscente, sulla quale è delineata la stella cometa, è presente il gruppo sacro con San Giuseppe e la Vergine Maria che presenta il Bambino ai tre Re venuti ad onorarlo. Sul verso la maniglia che funge da sostegno è realizzata con la tecnica della fusione ed è caratterizzata in alto da una testina angelica, e in basso da una zampa ferina.

Bibliografia

Leopoldo Gmelin, L'oreficeria medioevale negli Abruzzi, Teramo 1891.

Mario Moretti, Museo Nazionale D'Abruzzo nel Castello Cinquecentesco dell'Aquila, L'Aquila 1968, pag. 116.

Commenti

La pace proviene dalla Chiesa di Santa Apollonia, in origine intitolata a Santa Maria delle Buone Novelle, antica sede della Congregazione dell’Arte della Lana, la più importante tra le cinque Arti istituite nella città dell’Aquila. L’impianto dell’opera e la scena centrale, in cui è evidente il gusto della rovina classica, presentano moduli stilistici ampiamente diffusi nel XVI secolo.