Reliquiario a croce

Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Corredo liturgico
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Oreficeria e tessuti
Datazione
Sec XVI (fine) - XVII (inizio)
Provenienza
L'Aquila — Museo Diocesano di Arte Sacra
Dimensioni
h.35 cm, largh.9 cm

Descrizione breve

L’opera presenta, all’incrocio dei bracci, una teca ovale rifinita in rame dorato con piccole gemme incastonate, mentre il montante si innesta su un nodo con decorazioni a spirale. Rifinite in rame dorato risultano anche le terminazioni dei bracci e la base tonda, che poggia su zampe leonine ed è raccordata al nodo con ornati di foglie d’acanto.

 

 

Bibliografia

Inventario dattiloscritto del Museo di Arte Sacra, n.139.

M. Moretti, Il Museo Nazionale d'Abruzzo nel Castello Cinquecentesco dell'Aquila, L'Aquila 1968, pag.115.

Commenti

La croce reliquiario fu donata al Museo Diocesano di Arte Sacra, inaugurato nel 1935 nella chiesa di Santa Caterina Martire, dall’Arcivescovo Gaudenzio Manuelli. Si tratta di un raffinato lavoro di arte orafa eseguito con molta probabilità a Venezia, tra la fine del XVI e l’inizio del XVII secolo, anni in cui la lavorazione del cristallo di rocca raggiunse l’acme.