Nodo di croce

Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Corredo liturgico
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Oreficeria e tessuti
Materia e tecnica
Rame dorato e smalto
Autore
Nicola da Guardiagrele
Datazione
Sec. XV (primo quarto)
Provenienza
Roccaspinalveti (CH) - Chiesa di S. Michele Arcangelo

Descrizione breve

Il nodo, tondeggiante, presenta sei medaglioni a goccia con formelle polilobate in smalto champlevés azzurro intenso e rosso contenente le immagini della Vergine, di San Pietro, di San Paolo e di altri tre santi.

 

Bibliografia

E. Mattiocco, Orafi e Argentieri d'Abruzzo dal XIII al XVIII secolo, Lanciano 2004, pagg.147-166.

Commenti

Il nodo è pervenuto al Museo come parte integrante di una croce astile, ma a un esame attento il pezzo risulta appartenente a una croce differente, probabilmente persa, sempre opera di Nicola da Guardiagrele, come si deduce dall’iscrizione gotica che gira intorno al fusto del nodo: HOC OPUS FECIT NICOLAUS ANDREE DE GUARDIA TEMPORE IHOANNIS GACTULLI. Il nodo presenta una tipologia vicina alle prime produzioni di Nicola risalenti all’inizio del Quattrocento, e pertanto possiamo ipotizzare una datazione prossima a quel periodo.