San Pietro Celestino

San Pietro Celestino
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Scultura
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Arte Sacra
Materia e tecnica
Pietra
Autore
Datazione
Sec. XV (fine)
Provenienza
L'Aquila - Chiesa di Santa Maria di Collemaggio
Dimensioni
h. 110 cm
Diritti oggetto digitale
PSAE AQ

Descrizione breve

La scultura di San Pietro Celestino Papa è raffigurata in piedi ed in posizione frontale nell'atto di reggere il modellino della città dell'Aquila con la mano sinistra.Reca sul capo il copricapo papale ed indossa un ampio mantello con bordo decorato con motivi floreali ,che lo avvolge copletamente, lasciando intravedere al di sotto una veste a pieghe trattenuta in vita. La statua risulta mutila del braccio destro.

Bibliografia

M. R. GABBRIELLI, Inventario degli oggetti d'arte d'Italia, IV, Prov. di L'Aquila, Roma 1934, p. 29;
G. MATTHIAE, Il Castello dell'Aquila ed il Museo Nazionale Abruzzese, Roma 1959, p. 19;
M. MORETTI, Museo Nazionale d'Abruzzo, L'Aquila 1968, p. 72.

Commenti

L'opera è senza dubbio da attribuirsi allo stesso artista che ha scolpito la Madonna col Bambino conservata nel Museo Nazionale d'Abruzzo e proveniente anch'essa dalla facciata della Chiesa di Santa Maria di Collemaggio. La statua è caratterizzata da una rigida frontalità e da una compattezza volumetrica che rende la figura del santo veramente imponente. L'esecuzione della scultura è curata, e si vede, per esempio, l'ottimo particolare del mantello che dalle spalle del santo cade a piombo formando una serie di larghe pieghe che si scalano in profondità. Quest'opera, avvicinata dal Moretti (1968, p.72) anche a Girolamo da Vicenza, proviene senza dubbio dalla cerchia di Silvestro dell'Aquila ed è attribuibile ad un ignoto artista abruzzese attivo tra il XV ed il XVI secolo.