Madonna in trono con il Bambino

Madonna in trono con il Bambino
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Scultura
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Arte Sacra
Materia e tecnica
Pietra
Autore
Cerchia di Silvestro dell'Aquila
Datazione
Sec. XV (fine)
Provenienza
L'Aquila - Chiesa di Santa Maria di Collemaggio
Dimensioni
h. 94 cm
Diritti oggetto digitale
PSAE AQ

Descrizione breve

La statua in pietra rappresenta la Madonna in trono con il Bambino seduto sulle ginocchia.Il capo è coperto da un velo che incornicia il volto e scende sulle spalle come un ampio mantello con fermaglio che nell'avvolgerla forma ampie pieghe sulle ginocchia. Al di sotto indossa una tunica stretta in vita da un nastro annodato . Con la mano sinistra regge un codice appoggiato sulla sua gamba, mentre con la destra sorregge il Bambino che risulta mutilo della testa e delle braccia.

Bibliografia

M. CHINI, Pittori aquilani del Quattrocento, "Rassegna d'arte degli Abruzzi e del Molise", I, 1912, 1, p. 13;
G. B. MANIERI, Museo Civico Aquilano, Inventario a mano del 1918, p. 16;
M. R. GABBRIELLI, Inventario degli oggetti d'arte d'Italia, IV, Prov. di L'Aquila, Roma 1934, p. 52;
G. MATTHIAE, Il Castello dell'Aquila ed il Museo Nazionale Abruzzese, Roma 1959, p. 19;
M. MORETTI, Museo Nazionale d'Abruzzo, L'Aquila 1968, p. 73.

Commenti

L'opera è stata eseguita da un ignoto artista abruzzese della cerchia di Silvestro dell'Aquila, lo stesso artista che ha scolpito il San Pietro Celestino Papa, conservato nel Museo Nazionale dell'Aquila. Il "tipo" della Madonna deriva senza dubbio dai prototipi di Silvestro, ma è qui reso con una rigidità e una compattezza volumetrica del tutto personali. E' probabile che la statua sia stata eseguita tra gli ultimi anni del Quattrocento ed i primissimi del Cinquecento. Il Moretti (1968,p.73) scopre in quest'opera caratteristiche comuni alle opere di Girolamo da Vicenza, caratteristiche comunque non sufficienti per identificare l'ignoto artista.