Zampognaro

Lo zampognaro
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Scultura
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Arte Sacra
Materia e tecnica
Legno dipinto
Datazione
Sec. XV (primi decenni)
Provenienza
San Buono (CH), Chiesa di San Lorenzo Martire
Dimensioni
h. 95 cm
Diritti oggetto digitale
PSAE AQ

Descrizione breve

La statua lignea rappresenta uno zampognaro, avvolto in un mantello, mentre sta suonando la zampogna.

Collocazione attuale:  Lanciano (CH), Polo Museale Santo Spirito, 6 marzo - 11 maggio, 2014 - Mostra "Nell'anima l'eco delle zampogne". D'Annunzio e le antiche sonorità del mondo pastorale.

Bibliografia

G. MATTHIAE, Il Castello dell'Aquila ed il Museo Nazionale Abruzzese, Roma 1959, p. 23;
M. MORETTI, Museo Nazionale d'Abruzzo, L'Aquila 1968, p. 142.
E. AMOROSI, San Giuseppe. Museo capitolare Atri in D.A.T.   Pescara, 2001, pagg. 359 - 360
L. ARBACE – D. FERRARA (a cura di ), Il Rinascimento danzante. Michele Greco da Valona e gli artisti dell’Adriatico tra Abruzzo e Molise, Allemandi editore , 2011, pag.46-47

 

 

Commenti

Questa statua lignea fa parte dello stesso presepio al quale appartiene la Madonna del Museo Aquilano (cfr.scheda).L'opera, eseguita nella seconda metà del'400, fu intagliata anch'essa da un artista influenzato dall'arte degli Alemanno. Si tratta però di un'arte provinciale, di un prodotto popolare d'imitazione nel quale vengono stemperate le caratteristiche dello stile d'oltralpe. L'opera conserva ancora la ricercata policromia.