Madonna Adorante

Madonna adorante
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Scultura
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Arte Sacra
Materia e tecnica
Legno intagliato e dipinto
Datazione
Sec. XV (ultimo quarto)
Provenienza
San Buono (CH), Chiesa di San Lorenzo Martire
Dimensioni
h. 120 cm
Diritti oggetto digitale
BSAE AQ

Descrizione breve

La scultura lignea rappresenta la Madonna inginocchiata, in posizione frontale. Da notare la preziosa policromia lumeggiata di dorature.

Collocazione attuale: Museo d’arte Sacra della Marsica, Celano(AQ) -  Castello Piccolomini
Restauro: programmazione triennale fondi MIBAC 2008-2010- Ditta Praxis- Roma

Bibliografia

G. MATTHIAE, Il Castello dell’Aquila ed il Museo Nazionale Abruzzese, Roma 1959, p23
M. MORETTI, Museo Nazionale d’Abruzzo, L’Aquila 1968, pp 120- 142
E. CARLI, Arte in Abruzzo, anno 1998, pp 72,73
C. TROPEA, Abruzzo Giubileo tra fede e arte, 2000
M. P. LUPO, Scheda in “Terra madre Abruzzo”, pag.23, 2009
L. ARBACE – D. FERRARA (a cura di ), Il Rinascimento danzante. Michele Greco da Valona e gli artisti dell’Adriatico tra Abruzzo e Molise, Allemandi editore , 2011, pag.46-47

Commenti

Questa Madonna, assai fine e delicata, fece parte di un presepio di cui è conservato anche un altro elemento nel Museo aquilano (Zampognaro:cfr.scheda).L'opera venne eseguita nella seconda metà del XV secolo da un artista, forse locale, influenzato dall'arte nordicizzante degli Alemanno, attivi in quegli anni prevalentemente a Napoli.