Chiesa di S. Maria a Grajano

Tipo
Chiesa
Nazione
Italia
Regione
Abruzzo
Provincia
L'Aquila
Comune
Fontecchio
Propriet�
S. Pio

Descrizione

La facciata , tutta intonacata, presenta una lesione di notevoli dimensioni che si estende al centro del tetto fino al portale, tagliando verticalmente tutto il fronte principale. Un finestrone, in asse con il portale, e come questo in cattive condizioni, è intelaiato da decorazione barocche in pietra. Al di sotto di esse si legge la data M.D.CC.LXX..L’interno, a navata unica., con cupola sull’altare maggiore dedicato a S. Maria a Grajano, e senza transetto, presenta due pulpiti sulla destra e un altare in gesso sul fondo. L’antica chiesa fa parte di un complesso monastico che, fin dalla fondazione, apparteneva ai monaci benedettini ed era dedicato a S. Mauro, santo dell’ordine. Sotto la dipendenza dell’Abate di Fatima, fu dal Papa Clemente V, nel 1266, convertito in monastero di monache claustrali come risulta da un atto del notaio Giovanni Bafile di Fontecchio. Mons. Manieri ottenne nel 1836 una bolla di Gregorio XVI lo aggregava alla Diocesi di L’Aquila.